CONCORSO 88.88

21 maggio 2017

Terza FESTA DI PREMIAZIONE per il CONCORSO 88.88
La Sala Arancio del Salone del Libro ha ospitato domenica 21 maggio la Festa di Premiazione della terza edizione del Concorso 88.88 alla presenza dei giudici, dei vincitori, degli autori che hanno ricevuto la menzione speciale, degli appassionati della scrittura breve.
Tre i "totem" con i nomi dei primi otto classificati che hanno fatto da sfondo ai diversi momenti della premiazione a cui è intervenuta la dottoressa Giulia Venuti in rappresentanza del nostro partner Aurora che ha messo a disposizione dei vincitori otto prestigiose stilografiche e penne Aurora tra cui due "Aurora 88".
Una gradita presenza quella del primo classificato della seconda edizione, Andrea Serra che ha voluto testimoniare il particolare legame con il nostro concorso. Il suo racconto è presente nelle prime pagine della raccolta "I MIGLIORI 88 DI 88.88" presentata durante la premiazione e pubblicata dalla Puntoacapo Edizioni www.puntoacapoedizioni.it/88-88/
Ringraziamo i componenti della commissione giudicante: Caterina Oddenino, Domenico Ippolito Mimì, Linda Lingham, Mario Mac Parodi, Giuseppe Rasolo, Sara Perro per la loro disponibilità e il loro impegno.
Grazie di cuore ai vincitori presenti e agli autori a cui è stata assegnata la menzione speciale che hanno voluto condividere con noi questo momento di festa. Un ringraziamento particolare va a coloro che sono giunti a Torino da molto lontano per presenziare alla nostra Festa di Premiazione. Grazie a tutti gli appassionati della scrittura breve che, ancora una volta, hanno gioiosamente fatto parte del pubblico. Grazie a Claudio Bonifazio per la magia delle sue fotografie.

Questo l'elenco degli otto racconti primi classificati:
1) Dentro un anello - Giovanni Buttitta - Bagheria PA
2) Il settimo capretto - Luigi De Rosa - Piano di Sorrento NA
3) La sagoma - Romolo Giovanni Capuano - Casagiove CE
4) Parole leggere - Giorgio Bastonini - Latina
5) Il futuro dimenticato - Monica Trentin - Vedano Olona VA
6) A lume di candela - Giovanni Scanavacca - Lendinara RO
7) Morte accidentale di un angelo - Daniela Raimondi - Alghero SS
8) 88 proverbi - Antonino Favara - Torino.

Questo l'elenco dei racconti a cui è stata assegnata la menzione speciale dell'Associazione culturale YOWRAS:
- Nel nome del padre - Marco Antonelli - Bovisio Masciago MB
- Superotto - Paolo Dal Canto - Bergamo
- 765 granelli di polvere - Andrea Franchello - Cortemilia CN
- A mio cugino - Andrea Fulgheri - Assemini CA
- L'altalena - Gianni Gandini - Albiolo CO
- Non sei quello che sembri - Mario Scarmoncin - Collegno TO
- La contessa nera - Eleonora Sciarratta - Grottammare AP
- La bambina dalle mani troppo grandi - Vinicia Tesconi - Carrara MS.

LE IMMAGINI DELLA FESTA DI PREMIAZIONE DEL CONCORSO 88.88 - TERZA EDIZIONE

-----------------------------------------------------

12 aprile 2017

La partecipazione alla terza edizione del Concorso 88.88 è stata importante e pari a quella delle prime due edizioni confermando un interesse costante per l'iniziativa.

I nostri ringraziamenti vanno a tutti gli autori che hanno partecipato accettando la sfida delle 8.888 battute. Un ringraziamento aggiuntivo va a coloro che hanno partecipato a più di una edizione del concorso.

Ringraziamo tutti i componenti della commissione giudicante che hanno dedicato tempo e impegno alla lettura e alla valutazione dei racconti.

Questa la classifica dei racconti premiati, dal primo all'ottavo posto con le relative descrizioni:

Ai vincitori vanno le nostre più vive congratulazioni.

1) Dentro un anello - Giovanni Buttitta - Bagheria
Questo breve frammento di vita ci fa capire quanto sia difficile sapere la verità, e quanto questa sia a volte così lontana da noi. Una verità cercata dentro un anello, dentro un equivoco, dentro l'incapacità colpevole di spiegarsi meglio e con più calma.

2) Il settimo capretto - Luigi De Rosa - Piano di Sorrento
E' orrore del passato. Ritorna perché è giusto che la gente sappia questa storia. Vera in ogni parte. Vera in ogni momento. E' la storia del dolore e degli innocenti, della paura e della brutalità, della follia e ancora della follia perché solo la follia può giustificare quello che avveniva sul serio a Villa Azzurra.

3) La sagoma - Romolo Giovanni Capuano - Casagiove
Giocare a campana non dovrebbe essere un gioco distruttivo, ma felice, eppure, a volte, proprio quel gioco innocente può essere una distorsione del passato per poter rivivere un momento del presente che si vuole cristallizzare in un ricordo di felicità.

4) Parole leggere - Giorgio Bastonini - Latina
Forse potremmo pensare che i nostri figli ci nascondano qualcosa. Forse dovremmo ricordare chi eravamo noi. Il mondo che circonda il tratto della vita degli adolescenti oggi è molto, molto diverso da quello che affrontavamo noi. Siamo noi i distratti e i noncuranti e dobbiamo rendercene conto finché siamo in tempo.

5) Il futuro dimenticato - Monica Trentin - Vedano Olona
La guerra, a volte, entra dentro la vita per non lasciarla più. Nemmeno quando gli anni che sono trascorsi da quel momento sono talmente tanti che sembra di vivere un perenne presente in cui l'unica cosa importante è trovare una via di fuga dalla prigione che solo la mente ha costruito.

6) A lume di candela - Giovanni Scanavacca - Lendinara
E' un sussurro che, lentamente, diventa un urlo. E c'è rabbia. E' come una richiesta di aiuto, una precisa richiesta di spiegazioni, una voglia di capire che esce dalle righe scritte con impeto, con foga, con ragione e sentimento.

7) Morte accidentale di un angelo - Daniela Raimondi - Alghero
Gli angeli non muoiono. O forse sì. Comunque sia, se un angelo morisse dovremmo chiederci perché. La morte di un angelo non potrebbe essere un fatto accidentale. O forse sì. Un angelo muore perché nessuno gli parla? O muore perché ci siamo dimenticati di lui? O magari muore di nostalgia?

8) 88 proverbi - Antonino Favara - Torino
Siamo circondati. Ne possiamo citare moltissimi, usarli a nostro piacimento, farli diventare il motto della nostra casata. Della nostra vita. Regalarli agli amici, distinguerli fra la folla delle parole. Possiamo saperli a memoria o dimenticarli. I proverbi sono questo, ma, avete mai provato a viverli?

-----------------------------------------------------

Anche quest'anno, in aggiunta ai racconti classificatisi dal primo all'ottavo posto, l'Associazione YOWRAS ha deciso di evidenziare altri otto racconti a cui è stata assegnata, ex aequo, una menzione speciale.

Questo l'elenco delle menzioni speciali con le relative descrizioni:

- Nel nome del padre - Marco Antonelli - Bovisio Masciago
Un racconto che parla di una preghiera. Dall'inizio alla fine, senza interruzioni. Una preghiera che arriva al cuore, come una stilettata. Lo sai che arriva, ma speri che non sia proprio quella. E' sospensione che ti frega, perché quando leggi, intravedi il rovescio della medaglia, dove un'adolescente scopre come il peccato possa essere così bello che non può più farne a meno.

- Superotto - Paolo Dal Canto - Bergamo
Quando sono ottomilaottocentoottantotto esatti vuole dire che ti sei divertito. E se al divertimento si è unito anche uno che si chiama Superotto allora le cose cambiano e diventa tutto più difficile, ma non impossibile. E' una sfida il racconto come lo è la vita del protagonista, che scivola tra una menomazione incredibile e la soluzione di tutti i guai, perché quando sei un Superotto, sei prima di tutto Super. Il resto non conta, o forse parte da otto.

- 765 granelli di polvere - Andrea Franchello - Cortemilia
In un futuro distopico, uno strano fenomeno regola la fine del mondo e lo polverizza. Letteralmente. Non c'è molto altro da dire. E' tutto qua. Non fosse che quella polverizzazione fonda il suo inizio e la sua fine sulla tristezza, rendendo tutto più amaro e più vero, e mentre stai leggendo ti senti scivolare, ridotto in polvere fine e impalpabile.

- A mio cugino - Andrea Fulgheri - Assemini
In ogni famiglia c'è la pecora nera, quello che sbaglia sempre, che combina i guai e che, anche se non fa (quasi) nulla, viene inesorabilmente punito tra le risate complici di tutti gli altri. Tra cugini, si sa, ci si diverte, e uno scherzo ben fatto è proprio quello che ci vuole per pareggiare i conti con tutta la famiglia.

- L'altalena - Gianni Gandini - Albiolo
Ci sono delle volte che non riesci proprio a essere cattivo. Ti impegni, ti prepari, studi un piano perfetto, lo metti in pratica e alla fine ti accorgi che tutti ti dicono bravo. Questo è il dilemma: siamo cattivi sempre o non lo siamo mai veramente? La cattiveria è solo una risposta alla sorte che ci gira le spalle? E' dura la vita del cattivo.

- Non sei quello che sembri - Mario Scarmoncin - Collegno
Facciamo attenzione alle apparenze. Facciamo attenzione ai piani ben congegnati. Facciamo attenzione alle nostre convinzioni. A volte pensiamo di essere la preda e siamo il cacciatore, mentre in altre occasioni siamo vittime del caso che mette sulla nostra strada un vero perfezionista, proprio come noi.

- La contessa nera - Eleonora Sciarratta - Grottammare
Una pagina scritta con grande maestria. Chiara. Secca. Precisa. Disarmante nel finale e disorientante fino all'ultimo. Vale la pena giungere al fondo per capire che la vendetta ideale può arrivare mentre siamo girati dall'altra parte.

- La bambina dalle mani troppo grandi - Vinicia Tesconi - Carrara
C'è molta dolcezza nella storia di queste mani. La dolcezza si ritrova nei giorni ricordati, in quelli vissuti e in quelli degli altri. Si trova nelle cose fatte e in quelle che restano da fare. Si trova nel non risparmiarsi mai, sapendo che quel che faremo domani sarà perché lo facciamo con le nostre mani. Quanto siano grandi o piccine non ha importanza, sono le nostre mani a rendere felice il mondo.

-----------------------------------------------------

NOTA BENE: Non è in alcun modo prevista da parte dell'Associazione culturale YOWRAS la pubblicazione o la comunicazione di classifiche oltre l'ottavo posto.

-----------------------------------------------------

Invitiamo con piacere tutti gli autori che hanno partecipato alla terza edizione del Concorso 88.88 alla Festa di Premiazione che avrà luogo presso il

SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO
Lingotto Fiere - Via Nizza, 280 - Torino
domenica 21 maggio 2017 alle ore 11.30 presso la Sala Arancio.

Saranno presenti i componenti della commissione giudicante ed un rappresentante del nostro partner Aurora penne.
A tutti i partecipanti che interverranno saremo lieti di offrire un gadget creato per l'occasione.
Verrà inoltre presentata la raccolta relativa alla seconda edizione del concorso: I MIGLIORI 88 DI 88.88.

Si tratta di un appuntamento importante per la nostra Associazione, le cui notizie verranno ampiamente diffuse ai nostri contatti stampa, e che fa parte della programmazione ufficiale del Salone del libro. Un lieto momento di incontro fra veri appassionati della scrittura.

Gli aggiornamenti relativi al Concorso 88.88 sono inoltre pubblicati sulla nostra pagina facebook www.facebook.com/YOWRAS e sul sito
www.concorsiletterari.it

7 aprile 2017

Le operazioni di valutazione da parte dei giudici si sono concluse.
Entro la prima metà di aprile verranno resi pubblici i nominativi degli otto vincitori.
A tutti gli autori che hanno partecipato alla terza edizione verrà inviata una mail con la conferma dell'avvenuta pubblicazione dei nomi dei vincitori.
La Festa di Premiazione della terza edizione del Concorso 88.88 avrà luogo a Torino, domenica 21 maggio 2017 alle ore 11.30 presso il Salone del libro 2017 - Sala Arancio.

Gli aggiornamenti relativi al Concorso 88.88 sono inoltre pubblicati sulla nostra pagina facebook www.facebook.com/YOWRAS e sul sito www.concorsiletterari.it

3 marzo 2017

Ringraziamo tutti gli autori che hanno partecipato alla terza edizione del Concorso 88.88 che si è conclusa il giorno 8 febbraio 2017.
La partecipazione è stata superiore a quella della seconda edizione.
Le operazioni di registrazione e di controllo hanno avuto termine e la commissione giudicante, composta da otto giudici, sta per iniziare i lavori di valutazione che proseguiranno fino ai primi giorni di aprile.

Entro la prima metà di verranno pubblicati i titoli degli otto racconti premiati e i nomi dei relativi autori.
I dettagli relativi alla premiazione, prevista a maggio a Torino, verranno comunicati nel mese di aprile.

8 OTTObre 2016

88 come le costellazioni. 88 come i tasti del pianoforte. 88.88 come il Concorso letterario dedicato ai racconti brevi e al numero 8. Una formula particolare per invitare gli amanti della scrittura ad accettare, per la terza volta, una sfida non convenzionale.

Regolamento del concorso 88.88 terza edizione


-----------------------

15 maggio 2016

Seconda festa di premiazione per il CONCORSO 88.88
La Sala Argento del Salone del libro di Torino ha ospitato i giudici, i vincitori, gli autori a cui è stata assegnata la menzione speciale e un folto pubblico. Erano presenti anche alcuni autori che hanno partecipato alla prima edizione.
Un ringraziamento particolare va alla dottoressa Giulia Venuti, presente a nome del nostro partner Aurora.
Durante la premiazione ha "debuttato" la raccolta dei racconti della prima edizione del Concorso 88.88.
In attesa della premiazione, i vincitori sono stati coinvolti dal settimanale TV Piemonte Notizie in un'intervista che andrà in onda nel corso della settimana sulle principali televisioni private piemontesi. Un brindisi finale ha concluso 60 minuti intensi e ricchi di emozione.
Grazie di cuore a tutti i giudici: Caterina Oddenino, Domenico Ippolito, Linda Lingham, Mario Parodi, Giuseppe Rasolo, Sara Perro. Grazie al pubblico che ha testimoniato l'interesse e la passione per la scrittura breve. Grazie ai "folletti operosi" della YOWRAS che hanno lavorato silenziosamente e instancabilmente. Ringraziamo infine di cuore Claudio Bonifazio, artefice delle immagini che ci permetteranno di ricordare a lungo questo evento.

La classifica degli otto racconti primi classificati:
1) 88 giorni e 8 minuti – Andrea Serra – Ciriè
2) La disarmante vicenda di un atipico naufragio – Enzo Valiante – San Giovanni Rotondo
3) Il funerale – Daniela Raimondi – Alghero
4) Per lavoro consegno scoperte – Enrico Fratto – Catanzaro
5) Lettera dal fronte di guerra – Mario Gori – Arezzo
6) La voce sui muri – Daniela Frascotti de Paoli – Novara
7) Adotta un separato – Silvano Bertaina – Govone
8) Jacuzzi – Matilde Marsiglia – Rivello.

Questo l'elenco dei racconti a cui è stata assegnata la menzione speciale dell'Associazione culturale YOWRAS:
- Dell’attimo in cui le vite di Enrique Lupito Matamoros Valdez e Isidoro Saria s’incrociarono al Cafè La Perla de Caminito - Luca Occhi - Imola
- Sticazzi - Francesco Giuseppe Cossu - Cagliari
- In bilico vacillo su un mio capello perso sul cuscino - Vincenzo Spinelli - Como
- The Wars End - Arturo Caissut - Cervignano del Friuli
- Destinazione Paradiso - Anastasia Laurelli - Campobasso
- Baci a zonzo - Orfeo Conato - Melzo
- Soprannome destino - Marco Berrettini - Parre
- I colori della Terra - Lisa Romanò - Busto Arsizio.

LE IMMAGINI DELLA PREMIAZIONE DEL CONCORSO 88.88 - SECONDA EDIZIONE

10 aprile 2016

Come per la prima edizione del Concorso 88.88, la partecipazione è stata importante e pari a quella dello scorso anno.
E' notevolmente aumentata la qualità della scrittura dei racconti inviati, elemento che ha reso particolarmente difficile la valutazione da parte della commissione giudicante.

Ringraziamo tutti gli autori che hanno partecipato (un ringraziamento aggiuntivo va a coloro che si sono cimentati per la seconda volta nella sfida) e tutti coloro che ci hanno manifestato il loro entusiasmo per l'originalità dell'idea.

Ringraziamo tutti i componenti della commissione giudicante che hanno dedicato tempo e impegno alla lettura e alla valutazione dei racconti.

Questa la classifica dei racconti premiati, dal primo all'ottavo posto, con le relative descrizioni.

Ai vincitori vanno le nostre più vive congratulazioni.

1) 88 giorni e 8 minuti - Andrea Serra - Ciriè
Può il racconto di un aborto lasciare un retrogusto di gioia e commozione? Può una storia così intima per una donna nascere dalle dita di un uomo? Quello che accade in questo racconto è esattamente quello che, in fondo al cuore, si spera succeda. La profonda leggerezza con la quale è scritto vuole anche dire che la vita, intesa come inviolabilità e speranza, può, o forse deve, passare anche attraverso il coraggio.

2) La disarmante vicenda di un atipico naufragio - Enzo Valiante - San Giovanni Rotondo
Ogni tanto occorre immaginare la vita che non si vede: quella degli altri. Se poi la vita immaginata è quella di un naufragio mentale, allora cambia tutto e le spiagge possono benissimo essere rinchiuse in un'ampolla di vetro e il mondo può essere solo fatto di ombre. La scrittura è piena e solida, senza sbavature.

3) Il funerale - Daniela Raimondi - Alghero
Capita di pensare alla morte. Ognuno di noi lo fa, o almeno dovrebbe farlo. La consapevolezza con la quale il racconto svela il suo scorrere è entusiasmante. L'ironia che fa capolino fra le parole. Il terrore di una verità nascosta fra la “novità” di essere morti e quella di capire la vita solo dopo. Lo stile è molto cinematografico. Intrigante il finale aperto verso un ignoto che fa paura.

4) Per lavoro consegno scoperte - Enrico Fratto - Catanzaro
Un punto di osservazione molto particolare dal quale il mondo può essere studiato, paragonato, scoperto. L'arrivo di un oggetto può cambiare la vita, le emozioni, i sentimenti, può accendere speranze, può dare felicità. L'idea del racconto è morbida e piana. Si svolge con calma, quasi distante da se stessa, per regalare un punto di vista nuovo su di un mestiere spesso non valutato nel modo giusto.

5) Lettera dal fronte di guerra - Mario Gori - Arezzo
Raccontare sotto forma di lettera nell'era della comunicazione veloce può sembrare anacronistico, ma non è così, perché questa non è solo una lettera. E' un'espressione di autentico dolore, misto a una speranza flebile, ma comunque speranza che tutto finisca al più presto. Un pensiero che corre verso la valle, verso casa. Un dolce messaggio scritto cento anni fa con parole di condanna per le guerre di ogni tempo.

6) La voce sui muri - Daniela Frascotti de Paoli - Novara
Le voci che nascono sui muri sono viste male. Segni colorati che fanno danno, scarabocchi che non vengono più via, eppure, a voler guardare bene, sono segni del tempo, segni di una protesta silenziosa, segni di storie, segni di sconfitte o di speranze. Il racconto narra la vicenda di una vita giovane e sperduta, e di come la comprensione e il dialogo, anche se non si parla la stessa lingua, siano gli ingredienti di un'insolita amicizia.

7) Adotta un separato - Silvano Bertaina - Govone
L'idea, o meglio un vero colpo di genio, che rivela il modo per essere felici, bigami, trigami anche se si vuole, appagati come uomini e come maschi, nomadi e sempre in casa. Felici e coscienti che tutto finirà, dunque intenzionati a godersi la vita adesso. Una scrittura veloce e ironica che scivola via e che spinge a dire: quasi quasi adesso lo faccio anch'io.

8) Jacuzzi - Matilde Marsiglia - Rivello
A volte le apparenze ingannano e un perizoma trovato dalla moglie ai piedi della Jacuzzi, costringe il povero marito a non potersi tirare indietro: l'aveva fatta grossa. Un'idea solo apparentemente banale che, senza una parola di troppo, offre un viaggio sul treno della curiosità. Una scrittura semplice e delicata che stana il colpevole fedifrago fino alla sua confessione finale. In questo caso però la moglie ha ragione: certe cose proprio non si fanno.

-----------------------------------------------------

Per sottolineare in modo tangibile l'alto livello dei racconti ricevuti, l'Associazione culturale YOWRAS ha deciso di evidenziare altri otto racconti a cui è stata assegnata, ex aequo, una menzione speciale.

Questo l'elenco delle menzioni speciali con le relative descrizioni:

- Dell’attimo in cui le vite di Enrique Lupito Matamoros Valdez e Isidoro Saria s’incrociarono al Cafè La Perla de Caminito - Luca Occhi - Imola
Chiunque voglia scrivere con piacevole stupore dovrebbe prendere esempio da qui, e di come le parole possono diventare messaggere e non solo messaggi. Un incontro intenso come una corrida che gira fra le righe con eleganza insospettabile e, finalmente, approda alla più ovvia e improvvisa delle conclusioni. Un bell'esempio di racconto breve di un autore che sa raccontare anche in condizioni difficili.

- Sticazzi - Francesco Giuseppe Cossu - Cagliari
Ecco il racconto di un nobiluomo che fa la sua deposizione davanti al Capitano dei Carabinieri, ma che è qualcosa di più. Narra, non racconta, e lo fa in prima persona, salendo leggero di tono verso l'assurdo e il divertentissimo. Perfetto per una lettura ad alta voce, impegnativo e godibile. Spassoso e dissacrante.

- In bilico vacillo su un mio capello perso sul cuscino - Vincenzo Spinelli - Como
Leggendo, ti viene voglia di ridere a volte, di sorridere altre, di restare serio perché non c'è niente da ridere o che faccia sorridere. Sarebbe auspicabile che queste righe fossero lette in classe, ai giovani giovani, per fare intendere loro che i confini di cosa dire e come dirlo li fissiamo noi, ogni volta.

- The Wars End - Arturo Caissut - Cervignano del Friuli
Un frenetico susseguirsi di emozioni e di ricordi, di vita trapassata ma non remota, di cose che possono dire e raccontare prima di essere dette e raccontate. Adatto a chi ha voglia di ricordare, ma anche a chi ha voglia di capire cosa sono le guerre che si fanno per trovarsi finalmente, o purtroppo, grandi.

- Destinazione Paradiso - Anastasia Laurelli - Campobasso
A volte la battaglia che dà la più bella vittoria è quella che ti sconfigge e ti cancella per sempre. La consapevolezza, l'accettazione di sé, la ferma volontà di smetterla con tutto e tutti per non essere sconfitta di nuovo. Un racconto leggero sul tema più pesante. Esserci è importante, restare non è indispensabile.

- Baci a zonzo - Orfeo Conato - Melzo
Nessuna mente troppo giovane e fresca avrebbe potuto scrivere questo racconto: ci voleva quella di un sognatore di lungo corso. Uno di quelli che è capace a prenderti per mano e portarti a spasso nel suo mondo, in questo caso fatto di baci che vanno a zonzo. Dire che è un racconto emozionante non sarebbe rendergli giustizia perché l'emozione resta, al di là della sorpresa finale.

- Soprannome destino - Marco Berrettini - Parre
Una storia che dimostra che si possono cambiare le regole, che scrivere e parlare non sono arti soggette a qualcosa di fisso e che le regole di grammatica cambiano con te. Se tu non sei “normale” puoi essere normalizzato e giocare a pallone meglio di come parli. Una lezione di vita. Una vittoria su di un fatto che può sconvolgerti la vita, oppure renderti l'anima felice. Alla faccia di tutti gli altri.

- I colori della Terra - Lisa Romanò - Busto Arsizio
Forse per capire tutto meglio dovremmo essere ciechi. Forse solo così i colori della Terra potrebbero essere tutti più chiari. Forse solo annullando i mostri della nostra mente potremmo trovare la condizione dell'eguaglianza, dell'accoglienza e delle opportunità. Un racconto che ci fa vedere come il mondo troppo colorato altro non sia che un immenso pregiudizio.

-----------------------------------------------------

NOTA BENE: Non è in alcun modo prevista da parte dell'Associazione culturale YOWRAS la pubblicazione o la comunicazione di classifiche oltre l'ottavo posto.

-----------------------------------------------------

Invitiamo con piacere tutti gli autori che hanno partecipato al Concorso 88.88 alla cerimonia di premiazione che avrà luogo presso il

SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO
Lingotto Fiere - Via Nizza, 280 - Torino
domenica 15 maggio 2016 alle ore 12.00 presso la Sala Argento.

Saranno presenti i componenti della commissione giudicante ed un rappresentante del nostro partner Aurora penne.
A tutti i partecipanti che interverranno saremo lieti di offrire un gadget creato per l'occasione.

Si tratta di un appuntamento importante per la nostra Associazione, le cui notizie verranno ampiamente diffuse ai nostri contatti stampa, e che fa parte della programmazione ufficiale del Salone del libro. Un momento di festa e di incontro tra veri appassionati della scrittura.

Gli aggiornamenti relativi al Concorso 88.88 sono inoltre pubblicati sulla nostra pagina facebook www.facebook.com/YOWRAS e sul sito
www.concorsiletterari.it

2 aprile 2016

Le operazioni di valutazione da parte dei giudici si sono concluse.
Entro la prima metà di aprile verranno pubblicati i nominativi degli otto vincitori.
La premiazione della seconda edizione del Concorso 88.88 avrà luogo a Torino, domenica 15 maggio 2016 alle ore 12.00 presso il Salone del libro 2016 - Sala Argento.

Gli aggiornamenti relativi al Concorso 88.88 sono inoltre pubblicati sulla nostra pagina facebook www.facebook.com/YOWRAS e sul sito www.concorsiletterari.it

14 febbraio 2016

Ringraziamo tutti gli autori che hanno partecipato al concorso che si è chiuso il giorno 8 febbraio 2016.
Anche quest'anno sono arrivati racconti da ogni regione d'Italia e qualcuno anche dall'estero.
Le operazioni di registrazione e di controllo si sono concluse e la commissione giudicante, composta da cinque giudici, ha iniziato i lavori di valutazione che proseguiranno fino alla fine di marzo.

Indicativamente tra fine marzo e metà aprile verranno pubblicati i titoli degli otto racconti premiati e i nomi dei relativi autori.
I dettagli relativi alla premiazione, prevista a maggio a Torino, verranno comunicati nel mese di aprile.

8 OTTObre 2015

Inizia oggi la seconda edizione del Concorso letterario nazionale 88.88 ideato dall’Associazione culturale YOWRAS Young Writers & Storytellers e indetto con la collaborazione di Aurora, Aurea Signa e Officina della Scrittura.

Dopo il grande successo della prima edizione siamo lieti di poter proporre nuovamente questa sfida non convenzionale, nata allo scopo di favorire la diffusione della scrittura breve, che pone al centro dell'attenzione il numero 8.


Regolamento del concorso 88.88 seconda edizione

-----------------------

17-05-2015

Presso la Sala Argento, all'interno del Salone Internazionale del libro di Torino, si è svolta la premiazione del Concorso 88.88, un momento di grande emozione e di gioia per tutti coloro che sono intervenuti: la dottoressa Emanuela Gambetta, in rappresentanza del nostro partner Aurora - Associazione Aurea Signa, i componenti della commissione giudicante: Domenico Ippolito, Paola Molino, Caterina Oddenino, Mario Parodi, Sara Perro, i vincitori Ester Cecere, Lisa Romanò, Ivan Sergio Castellani, Valerio Marchisio, Piero Malagoli, alcuni altri partecipanti al concorso, il pubblico che ha assistito all'evento, alcuni componenti dell'Associazione YOWRAS.

LE IMMAGINI DELLA PREMIAZIONE DEL CONCORSO 88.88

11-04-2015

Questa prima edizione del Concorso letterario nazionale 88.88 ha visto una adesione numericamente importante che è andata al di là di ogni nostra previsione e che ha comportato un maggiore impegno e una gestione dei tempi di valutazione più lunga di quanto previsto.
Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato e tutti coloro che ci hanno manifestato il loro entusiasmo per l'originalità dell'idea.
Ringraziamo tutti i componenti della commissione giudicante che hanno dedicato tempo e impegno alla lettura e alla verifica dei racconti.

Questa la classifica finale dei racconti vincitori, dal primo all'ottavo posto.
Agli autori vanno le nostre più vive congratulazioni.

1) Le grida dei gabbiani - Ester Cecere - Taranto
2) La lira dorata - Lisa Romanò - Busto Arsizio
3) Brividi di storia - Ivan Sergio Castellani - Monza
4) Binario 1000 - Valerio Marchisio - Roma
5) Il rimpianto di Amleto - Alessio Innocenti - Tivoli
6) Uomini senza guerra - Marco Cappuccini - Firenze
7) Ottomilaottocentoottantotto - Piero Malagoli - Modena
8) Una storia rotta - Pino Pomata - Sassari

Non verranno pubblicate ulteriori classifiche.

Invitiamo con piacere tutti i partecipanti alla premiazione che avrà luogo presso il

SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO
Lingotto Fiere - Via Nizza, 280 - Torino
domenica 17 maggio 2015 alle ore 11.00 presso la Sala Argento.

Saranno presenti i componenti della commissione giudicante ed un rappresentante del nostro partner Aurora penne.

Ai partecipanti che interverranno saremo lieti di offrire il nostro gadget appositamente creato, avremo inoltre modo di conoscerci e di festeggiare tutti insieme la passione per la scrittura.

31-03-2015

I lavori della commissione giudicante sono terminati.
Ringraziamo tutti i componenti della commissione giudicante per la disponibilità e l'impegno con il quale hanno portato a termine la valutazione dei moltissimi racconti pervenuti.
Entro pochi giorni, gli autori dei racconti classificatisi dal primo all'ottavo posto verranno avvisati direttamente. Subito dopo, l'elenco dei vincitori sarà pubblicato su questa pagina del nostro sito, sulla nostra pagina facebook e sul sito www.concorsiletterari.it

24-01-2015

Si ringraziano tutti gli autori per la partecipazione e per le parole di apprezzamento espresse riguardo all'originalità del concorso.

COMUNICAZIONE IMPORTANTE: Tutti i racconti pervenuti sono considerati regolarmente iscritti al concorso SOLO NEL CASO IN CUI i relativi autori abbiano ricevuto, in risposta al loro invio, una mail di conferma ufficiale da parte dell'Associazione YOWRAS.

I lavori della commissione giudicante sono iniziati.

------------------------------------------------------


Regolamento del concorso 88.88